Società per il Palazzo Ducale
    Associazione di Promozione Sociale - C.F. 93016950201

Menu Principale
News
Banner
Visitors
Tre antichi dipinti tornano nelle collezioni del Ducale
Andreasino-1-2014Grazie al contributo della Società per il Palazzo Ducale che ha permesso un adeguato allestimento, due dipinti dell'Andreasino e uno del Bazzani sono stati ricollocati nella loro posizione originaria nel Palazzo Ducale di Mantova. La collaborazione tra la Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici di Milano ed il Museo di Palazzo Ducale, in accordo con la Pinacoteca di Brera, due dipinti cinquecenteschi realizzati proprio per il Palazzo Ducale di Mantova sono tornati nel loro luogo di origine:
si tratta di due tele raffiguranti l’Adorazione dei Pastori e la Resurrezione, attribuite all’artista mantovano Lorenzo Costa il Giovane, che nel 1580 furono poste da Guglielmo Gonzaga in una cappella situata in Corte Vecchia, probabilmente a ridosso della Sala dello Zodiaco. Assieme alle due tele si trovava una Trasfigurazione che è sempre rimasta in Palazzo Ducale. Questo piccolo trittico fu smembrato nel corso del Settecento e nel 1811 l’Adorazione dei Pastori e la Resurrezione furono selezionate da Andrea Appiani, il quale le attribuì a Giulio Romano e le fece quindi trasferire presso la Galleria di Brera a Milano. Nel 1847 i due dipinti furono dati in deposito da Brera alla parrocchiale di Santa Maria Nascente a Paderno Dugnano, dove furono posti in sacrestia. Tornano quindi nel loro luogo d’origine dopo oltre due secoli, nell’ambiente nel quale riteniamo fossero in origine. La “Cappella del Rosario” sarà di conseguenza aperta al pubblico con un nuovo allestimento delle tre tele. La collaborazione con la Soprintendenza di Milano ha inoltre permesso l’acquisizione di un dipinto di Giuseppe Bazzani – una Sacra Famiglia con san Rocco – proveniente dall’oratorio di San Rocco di Acquanegra e realizzato probabilmente attorno al 1730. Giuseppe Bazzani fu il massimo pittore mantovano del Settecento e forse di sempre e il nuovo dipinto incrementa quindi il nucleo di opere dell’artista, quattro tele, già conservate nel Museo di Palazzo Ducale.
 
 Andreasino-1-2014 Andreasino-2-2014 Bazzani-2014

 
MuseoDucaleMN
 
Testo liberamente tratto dal comunicato stampa della Soprindentenza
a firma del funzionario Stefano L’Occaso e del Soprintendente Giovanna Paolozzi Strozzi